SCUOLA ITALIANA BUDO

Scuola di Arti Marziali e discipline orientali



Tenshin Shoden Katori Shinto Ryu

Katori Kanji

Roma-Borrelli1Il Tenshin Shoden Katori Shinto Ryu è la più antica scuola, tuttora esistente, di Bujiutsu (arti marziali tradizionali) ed è considerata in Giappone Tesoro Nazionale della cultura e dell'arte Giapponese. Fu fondata nel 1447 nel tempio shintoista di Katori, da cui la scuola ha preso il nome, da Izasa Iienao, che assunse poi il nome Choisai. Per volontà del Fondatore, la scuola è rimasta sempre indipendente da qualunque clan nobiliare o fazione politica nell'epoca del Giappone feudale.L'addestramento comprende, oltre allo studio delle armi, anche insegnamenti riguardanti lo studio della tattica e della strategia militari, della medicina orientale ed insegnamenti esoterici (kujikiri) e di geomanzia (studio della conformazione del territorio). 

Roma Borrelli 2La scuola è stata nell'ultimo mezzo secolo diretta dal caposcuola (soke) e discendente del fondatore Yasusada Shuri no Suke. l kenjutsu consiste nel maneggio della spada che è la prima delle armi con cui il praticante di katori entra in contatto. Essendo considerata l'arma principale dei samurai essa racchiude nel suo maneggio gli elementi di base quali la distanza (ma-ai) il controllo mentale (zanshin) e la centralizzazione che verranno poi usati con tutte le altri armi. L'acquisizione dei primi quattro kata di base è fondamentale come punto di inizio e di arrivo dell'intero sistema di kata che costituisce il Katori shinto che viene immaginato dal Maestro Hatakeyama come un cerchio nel quale bisogna necessariamente tornare al punto d'inizio dopo aver percorso interamente la sua circonferenza. Il kenjutsu viene insegnato e praticato in coppia: i due ruoli di kirikomi e ukedachi differiscono per l'esperienza del praticante; se il primo infatti nel kata riesce a sopraffare l'ukedachi, quest'ultimo che solitamente è l'allievo più anziano, permette al primo di vincere "accogliendolo" concetto espresso già nel nome del ruolo (uke=accogliere e non parare che indica invece un atto molto meno armonico).

Il concetto di "uke" viene poi ulteriormente sviluppato nei due successivi livelli di kenjutsu dove oltretutto la distanza viene di molto ravvicinata con l'aumentare della tecnica di maneggio della Spada/Katana.

 

Caposcuola - Stile Hatakeyama-Ha

hatakayamaIl Maestro Hatakeyama Goro nasce il 17 Agosto 1928 a Tokyo, inizia lo studio delle arti marziali a 13 anni praticando il kendo mentre frequenta le scuole superiori. Dopo essersi dedicato per anni allo studio del Jujutsu tradizionale, si dedica dall'età di trent'anni allo studio del Katori Shinto Ryu a cui è stato introdotto dal maestro Yoshio Sugino di cui diviene allievo e rapidamente primo assistente. Il Maestro Hatakeyama, avendo ottenuto il IX° dan Menkyo Kaiden dal M° Sugino Yoshio, si è dedicato all'insegnamento del Tenshin Shoden Katori Shinto Ryu seguendo le orme del suo Maestro.  Negli ultimi anni della sua vita il Maestro si è staccato dal Sugino Dojo per riproporre il Katori degli anni della sua giovinezza rivisto con gli occhi di 40 anni di esperienza. Il Maestro Hatakeyama dedicava diversi mesi di ogni anno a diffondere il Katori Shinto Ryu al di fuori del Giappone, con stage in: Francia, Olanda, Belgio, Danimarca, Italia, Gran Bretagna, Polonia, Repubblica Ceca, Ungheria, Russia, Canada e Stati Uniti.  Scompare all'età di 81 anni dopo avere dedicato l'intera vita alla diffusione del Katori.

Ultimi Eventi

15/10/2017 09:30-
Lezione riservata ad Invito
28/01/2018 09:30-12:00
Sankukay Day
03/06/2018 09:30-17:00
Stage di fine anno con sessione d'esami

Home | Contatti

Copyright © 2013, ScuolaItalianaBudo.it - All Rights Reserved.